sabato 19 aprile 2014

Ri-Vivere il Villaggio Medievale a Gazzo Veronese

Venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 Aprile 2014 a Gazzo Veronese (VR) si svolgerà la manifestazione Ri-vivere il Villaggio Medievale - presso l’Oasi del Busatello – Evento voluto dalla Amministrazione Comunale di Gazzo Veronese  e organizzato con la collaborazione del gruppo Inhonesta Mercimonia.
Nelle tre giornate si alterneranno scene di vita quotidiana, laboratori didattici e dimostrazioni per i più piccoli, dimostrazioni di arti e mestieri: fucina, cuoiaio, vinattiere, tessitore; dimostrazione e partecipazione del pubblico alla pratica del lancio delle scuri, mercato medievale.
L'evento si svolge con il patrocinio di Italia Medievale e di Perceval Archeostoria.

venerdì 18 aprile 2014

Federicus, rievocazione storica a Altamura (BA)

FEDERICUS *centro antico Altamura* 25 – 26 - 27 aprile 2014
Secondo la leggenda, Altamura, città della provincia di Bari, situata su una collina dell’Altopiano delle Murge, già distrutta da Orlando, fu ricostruita da Federico II di Svevia nel XIII secolo.
L’imperatore svevo ordinò la costruzione della grande Cattedrale (1232), e, sotto la sua pressione, nel 1248, Papa Innocenzo IV escluse la giurisdizione dei Vescovi e rese la Cattedrale una "chiesa palatina", equivalente a una cappella di palazzo.
Oggi, Altamura è conosciuta in tutta l’Europa sia per la sua Cattedrale Federiciana (importante esempio di Romanico Pugliese, in stile gotico), che per i ritrovamenti paleontologici di interesse internazionale, quali l’Uomo di Altamura e la Cava dei Dinosauri.
Altamura - a confine con Matera (la città dei Sassi) - è nota anche per la produzione del tipico Pane D.O.P. ed è un centro agricolo/pastorale, con importanti laboratori artigianali, panetterie, industrie alimentari, industrie meccaniche, industrie per la realizzazione di salotti e apparecchiature medicali, nonché di materie plastiche per rivestimenti e di complementi per veicoli.

FEDERICUS è una Festa medioevale di rievocazione storica in omaggio a FEDERICO II di SVEVIA.
La III edizione avrà per tema FEDERICO II di SVEVIA, Fede, Laicità e Superstizione. Durante il corso della manifestazione, che si svolgerà dal 25 al 27 aprile 2014, al rombo dei tamburi e al suono delle chiarine i tipici claustri, i vicoli e le piazze del centro antico di Altamura saranno trasformati in veri e propri teatri all’aperto, con cortei, giochi e spettacoli di strada.
Artigiani e mercanti animeranno le “botteghe” del vivace mercatino medievale. Mentre nel giardino del Monastero del Soccorso e nelle piazze principali saranno allestiti accampamenti.

Anche quest’anno il centro storico sarà suddiviso in quattro “quarti” (latino, ebraico, greco, saraceno) i cui rappresentanti, in squadre, gareggeranno nel “Palio di San Marco”, sfidandosi in antichi giochi.
La manifestazione sarà caratterizzata da numerose iniziative collaterali, tra le quali conferenze, tavole rotonde, presentazione di libri, oltre che mostre nel rispetto del tema.
25 Aprile: Corteo dei bambini e spettacolo serale
26 Aprile: Corteo storico e spettacolo serale
27 Aprile: Palio di San Marco
In tutti i giorni della manifestazione il centro antico sarà animato dalle bancarelle del mercato, musici, artisti di strada, accampamenti e sbandieratori.

Info e programma completo: www.federicus.it.

giovedì 17 aprile 2014

"Le corti nell'Alto Medioevo" a Spoleto

Si svolgerà a Spoleto dal 24 al 29 aprile 2014 la Sessantaduesima Settimana di studio del Centro Italiano di Studi sull'Alto Medioevo dal suggestivo titolo "Le corti nell'Alto Medioevo".
Per info e programma definitivo in formato PDF, clicca qui !

martedì 15 aprile 2014

"Pasqua Medievale, alla Corte di Ottobono Terzi" a Traversetolo (PR)

Armati, villici, musici, sbandieratori, trampolieri, giullari, fachiri, giocolieri e mangiafuoco. Saranno 250 i figuranti che invaderanno domenica 20 e lunedì 21 aprile 2014, le vie e le piazze di Traversetolo (PR) in occasione della “Pasqua Medievale, alla Corte di Ottobono Terzi”, la prima edizione della rievocazione storica, nata dalla collaborazione del Comune di Traversetolo con Confesercenti e Ascom, Botteghe e mercanti Traversetolo-Centro commerciale naturale e l'associazione culturale Rievocandum 1111, con il patrocinio della Provincia e il sostegno di numerosi sponsor.
Due giorni di festa in cui il pubblico avrà davvero l’imbarazzo della scelta. In programma ci saranno iniziative per tutte le età: dagli sbandieratori con bandiere classiche e infuocate agli spettacoli con i serpenti; dai fachiri alle esibizioni di falconieri; dagli spadaccini itineranti al tiro con l'arco storico; dal truccabimbi agli spettacoli e laboratori della Compagnia dell'Unicorno, alla musica celtica e medievale da guerra dei Futhark.
I visitatori potranno quindi immergersi nell’atmosfera di un tempo e scoprire come si viveva negli accampamenti, fare acquisti nel mercato medievale, mangiare in taverne e punti di ristoro rigorosamente a tema, fare shopping nei negozi che rimarranno eccezionalmente aperti. “In questi due giorni vogliamo proporre una vera e propria festa medievale incentrata sul condottiero ghibellino Ottobono Terzi, che dal 1403 al 1409 fu feudatario di Parma, Piacenza e Reggio Emilia – ha spiegato Mario Notari dell’associazione Rievocandum 1111 -. Chi verrà potrà anche assistere alla rievocazione storica dell’uccisione di Ottobono, avvenuta nel 1409 a Rubiera”.
Il costo di accesso alla festa è di 5 euro (gratuito per bambini e over 65). Le casse si troveranno in 5 punti di accesso del paese: via Matteotti, via della Libertà, via Cantini, Largo Fanfulla e via Dante.

lunedì 14 aprile 2014

Letture dantesche a Spoleto

Torna l’appuntamento con le letture dantesche alla Biblioteca comunale “G. Carducci” a Palazzo Mauri di Spoleto. Undici gli incontri programmati e dedicati ai primi 11 canti del Paradiso che verranno letti e commentati.
Per il primo appuntamento di martedì 15 aprile 2014 alle ore 17:30, il relatore sarà il prof. Roberto Mercuri (uno dei massimi dantisti viventi), mentre la lettura sarà affidata a Claudio Trionfi. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Teodelapio.
Roberto Mercuri, professore ordinario di letteratura italiana, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, direttore della rivista scientifica Linguistica e Letteratura, socio della Società Dantesca Italiana.

sabato 12 aprile 2014

Ildegarda, la Sibilla di Dio, musiche, immagine e parole

Martedì 15 aprile 2014 alle ore 20,45 si terrà al Teatro civico di Alghero la presentazione-evento “Ildegarda, la Sibilla di Dio, musiche, immagine e parole” dal libro di Neria De GiovanniIldegarda di Bingen - la donna, la monaca, la santa” (ed. L.E.V. Libreria Editrice Vaticana).
L’evento è organizzato dal Comune in collaborazione con l’Associazione Salpare e l’Associazione AnalfabElfica. Ad aprire la serata sarà Pierluigi Alvau che tanto ha dato alla città catalana in termini di impegno culturale soprattutto con i suoi “Lunedì con la poesia”.
Neria De Giovanni introdurrà alla conoscenza di questa forte figura di monaca medievale che Benedetto XVI ha dichiarato Dottore della Chiesa, quarta donna ad assumere il titolo dopo Caterina da Siena, Teresa D’Avila e Teresa di Lisieux. I performers dell’Associazione teatrale AnalfabElfica daranno voce alle visioni profetiche di Ildegarda di Bingen mentre Enrico Fauro, regista e Maestro di teatro, concluderà illustrando il particolare percorso scenico allestito per illustrare meglio il libro di Neria De Giovanni.
Nel libro “Ildegarda di Bingen - la donna, la monaca, la santa”, l’Autrice ripercorre le tracce biografiche di Santa Ildegarda di Bingen, una delle figure femminili più importanti del Medioevo. Ildegarda di Bingen (1098-1179) trascorse tutta la sua lunga vita in contesto monastico benedettino dove ricevette un’educazione accurata; divenne in seguito maestra delle monache e poi badessa.
È stata scrittrice di versi, e salmi, autrice di musica sacra, teologa, filosofa, naturopata, botanica e farmacologa, ma soprattutto profetessa per volontà di Dio, anche nello scontro con l’imperatore Federico Barbarossa. Nella meticolosa ricostruzione storica dell'autrice, viene "restituita" alla conoscenza del vasto pubblico su piani diversi, dai quali scaturisce un'immagine sensibile e carismatica della santa, che denota la profonda attualità delle sue intuizioni spirituali.

venerdì 11 aprile 2014

"Ad excitandum devotionis affectum", conferenza ad Albenga (SV)

Sabato 12 aprile 2014 alle 16:00, presso la sala conferenze del Museo Diocesano di Albenga, si terrà “Ad excitandum devotionis affectum” conferenza sulle immagini della “Passione” nei cicli pittorici della Diocesi di Albenga tra il XIV e XV secolo.
Un excursus alla scoperta di affreschi presenti sul territorio e raffiguranti immagini della Passione di Cristo, essenziali per coinvolgere maggiormente i fedeli illetterati di un tempo negli episodi raccontati dai Vangeli e muoverli alla devozione. Il titolo riprende un passo della “Summa Theologica” di Tommaso d’Aquino che suggerisce di invitare il fedele alla devozione.
Interverrà Federica Volpera, storica dell’arte specializzata nella pittura in Liguria tra Trecento e Quattrocento, che ha collaborato con le dottoresse Algeri e De Floriani alla stesura de “La pittura in Liguria. Il Medioevo”. Attualmente è impegnata presso la Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi.