sabato 31 marzo 2018

mercoledì 28 marzo 2018

San Galgano e la Spada nella Roccia

San Galgano e la spada nella roccia. Che il mito di Re Artù sia nato in Toscana? A nessuno è dato saperlo, ma la splendida abbazia che conserva la storica spada racconta ancora storie di antichi cavalieri.
In una valle isolata tra le colline, si trovano un’antica e grandiosa Abbazia cistercense, ormai sconsacrata e in parte diroccata, e 50 metri più in alto, sulla collina di Montesiepi, una piccola cappella di forma circolare al cui interno si custodisce una delle “reliquie” più affascinanti e misteriose dell’intera regione: la spada nella roccia di SanGalgano.
Proprio al centro della cappella circolare, dal pavimento in cotto sporge uno sperone di roccia, al cui interno è incastonata una spada cruciforme, che dalle analisi risulta forgiata all’incirca nel 1170. Sempre nella cappella ci sono alcuni affreschi del ‘300 che la ritraggono con esattezza di particolari. Lo spettacolo è a dir poco suggestivo.
Informazioni Tecniche:
Il percorso è molto semplice, si consigliano comunque le scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo.
Durata: circa 2 ore e 30 minuti.
Appuntamento: sabato 31 marzo 2018 alle ore 15:00, nel parcheggio delle automobili vicino all'Abbazia di San Galgano.
La visita sarà guidata da Giampaolo Terrosi, Archeologo medievista e Guida Turistica Professionale abilitata.
Per chi vuol partecipare la prenotazione è obbligatoria e saranno accettate solo quelle pervenute per via telefonica o email ai contatti:
Giampaolo Terrosi 349/8121735
E-mail: gterrosi@gmail.com.
Per seguire l'evento su Facebook clicca qui !

mercoledì 21 marzo 2018

Cena Medievale di Primavera a Malpaga

Il Castello di Malpaga saluta l’arrivo della primavera con una gustosa serata d’altri tempi. Sabato 24 marzo 2018 dalle ore 20,00 alle 24,00 circa allo storico maniero verrà proposta una cena tipica medievale con menù storico ritrovato in manoscritti di arte culinaria del XV secolo.
L’evento si svolgerà in un antico salone, completamente affrescato, lo stesso salone che era utilizzato nel XV secolo (periodo colleonesco) per ospitare banchetti e ricevimenti. La grande tavolata reale, dove si accomoderanno tutti i commensali, sarà imbandita con tovagliato di lino grezzo, arredi e stoviglie d’epoca (piatti in maiolica, bicchieri in coccio, posate di legno).
Ogni piatto sarà servito su portantine di legno da camerieri vestiti in abiti medievali e verrà introdotto dal Gran Siniscalco che spiegherà la sua origine e storia allietando i commensali con curiosità sugli antichi usi e costumi.
Al termine della cena gli ospiti saranno coinvolti in un suggestivo spettacolo itinerante. A lume di candela, scopriranno diverse aree del castello, dove assisteranno a riti medievali per celebrare l’arrivo della nuova stagione.
Per seguire l'evento su Facebook clicca qui !

martedì 20 marzo 2018

“Tra Celti e Longobardi - La miniatura insulare”

Appuntamento fra storia e arte sabato 24 e domenica 25 marzo 2018, dalle 09:00 alle 18:00, presso il Convento San Bernardino dei Frati Minori in Stradone Provolo Antonio, 28 a Verona dove si scopriranno i segreti della miniatura medievale.
Nel laboratorio dal titolo “Tra Celti e Longobardi - La miniatura insulare” organizzato da Università Popolare San Francesco, si toccheranno i misteri dell’arte della miniatura alto medievale delle isole britanniche, espressi negli stili dei libri di Durrow, Lindisfarne e Kells.
Un’esperienza artigianale che va dalla preparazione della pergamena alla realizzazione del disegno a grafite, dall’applicazione delle foglie d’oro alla stesura dei pigmenti naturali.
“Organizzando i nostri corsi - dice Maurizio Parascandolo, presidente di Upsf - teniamo in grande considerazione non solo gli aspetti didattici e artigianali, ma anche i luoghi in cui le attività prendono vita.
Prediligiamo monasteri e conventi in cui convivono storia, arte e spiritualità, perché sono un patrimonio culturale vivente. I corsi sono ospitati da diversi ordini religiosi, gioiosi di accogliere attività che un tempo erano parte integrante della propria quotidianità, come l’arte della miniatura libraria.
I partecipanti quindi, oltre ad apprendere un’arte antica, avranno la possibilità di conoscere un luogo storico della propria città e di avvicinarsi alla vita monastica di un miniatore medievale”.
La partecipazione prevede un Contributo di 190 €. Per informazioni: segreteria@upsf.it.

lunedì 19 marzo 2018

Monachesimo italo-greco (sec. VII-XI). Una lettura archeologica

“Monachesimo italo-greco (sec. VII-XI). Una lettura archeologica” è il tema di un convegno di studi, organizzato dall’Istituto di Studi su Cassiodoro e sul Medioevo in Calabria, in collaborazione con l’Ordine degli architetti di Catanzaro e il patrocinio della Regione Calabria, che si svolgerà venerdì 23 e sabato 24 marzo 2018 nella “Casa delle Culture”, a Squillace.
Il convegno è il frutto di un progetto ideato con il professor Federico Marazzi, docente all’Università Suor Orsola Benincaca di Napoli e studioso del monachesimo latino.
Il convegno che si terrà a Squillace rappresenta una novità assoluta nel panorama scientifico italiano. Ciò non perché il monachesimo di tradizione greca non sia già stato oggetto di molte ricerche in passato, ma perché per la prima volta tutte le regioni in cui esso si manifestò sono rappresentate in un evento che le unisce in un comune esame delle caratteristiche di questo fenomeno spirituale, culturale ed artistico. In particolare, nell’occasione saranno approfonditi gli aspetti materiali di questi insediamenti, e cioè dove essi si trovassero, come fossero stati concepiti e realizzati e in quali modi le loro strutture funzionassero in rapporto alle esigenze della vita ascetica. Un aspetto, questo, che se è stato oggetto di molte ricerche per il monachesimo di matrice occidentale (comunemente definito “Benedettino”), è assai meno chiaro per quanto concerne quello greco-orientale. Gli studiosi che parteciperanno all’evento sono fra i più accreditati rappresentanti dell’archeologia medievale italiana ed i loro contributi si avvarranno quindi di dati che, nei limiti di ciò che la ricerca ha sino ad oggi acquisito, costituiscono un patrimonio d’informazioni credibile e dettagliato.

domenica 18 marzo 2018

I Giochi antichi del Monferrato

Lunedì 19 marzo 2018 alle ore 15,30 al Cinema Ambra D.L.F.  in Viale Brigata Ravenna 8, 15121 Alessandria si terrà la conferenza: "I Giochi antichi del Monferrato", relatore Roberto Maestri (Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”).
Una ricerca sulla Battagliola, sui giochi da Tavola (dadi, carte, scacchi, dama), sui giochi di Lancio (ad esempio la Pallacorda di cui resta come testimonianza, di luogo da gioco, lo splendido salone affrescato del castello di Morsasco), giochi dei Bambini (tra cui il Cavalluccio), le corse dei Cavalli (il Palio di Asti e il Palio di Ivrea).
La relazione comprenderà anche una riflessione sul gioco d’azzardo la cui pratica era sicuramente più diffusa – nonostante le forti limitazioni poste dai Comuni già in età medievale – rispetto ai nostri giorni.
La Conferenza fa parte del programma dei corsi sulla Storia del Monferrato organizzati dall’Università delle Tre Età di Alessandria.
Per informazioni www.unitrealessandria.itunitre.al@tiscali.it.
Per seguire l'evento su Facebook clicca qui

sabato 17 marzo 2018

Torneo per le selezioni al "Battle of the nations"

Sabato 17 marzo 2018  dalle ore 11,00 alle 17,00 con ingresso libero, il Castello di Santa Severa ospita un appuntamento da non perdere, il torneo valido per le selezioni di accesso al “Battle of the nations”. L’evento è organizzato da Historical Martial Combat Italy Federation, C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale) e HMBIA (Historical Medieval Battle International Association).
HMC CUP ITALY è una tappa del Torneo Nazionale C.S.E.N valido per le selezioni della squadra nazionale che parteciperà al “Battle of the Nations”. L’evento è organizzato in collaborazione con la Regione Lazio, LAZIOcrea, Mibact, Comune di Santa Marinella e Coopculture.
Battle of the Nations è ospitato ogni anno in una nazione diversa, per l’edizione 2018 sarà  ospitato in Italia. Considerato il mondiale del Combattimento Medievale, con oltre 700 combattenti provenienti da varie parti del mondo, come ad esempio la Nuova Zelanda per citare la più lontana  e la Cina per  menzionane una la cui storia è molto diversa dal medioevo europeo. Le categorie sono il 1vs1 suddiviso in 4 discipline (spada lunga, spada e scudo, spada e brocchiere ed arma in asta (tutte sia maschile che femminile) e gli scontri di gruppo con il 3vs3 solo femminile ed i 5vs5 e 21vs21 maschili.  L’Italia partecipa al BotN sin dalla seconda edizione del 2011, quando le nazioni interessate erano solo 7 rispetto alle 35 odierne ed  è rappresentata da  50 combattenti e partecipa a tutte le discipline.
Sulla spianata dei Signori, sarà allestito un autentico accampamento  storico, vedere un vero fabbro alla forgia da campo, provare le armi e le armature oltre a cimentarsi in duelli e al tiro con l’arco e poi asssistere alle fasi di selezione per il “Battle of the Nations, una competizione con vere armi, vere armature di ferro, e veri guerrieri in lotta.

venerdì 16 marzo 2018

Sul confine. Tra Ducato Bizatino e Principato Longobardo

L'evento è promosso dal Laboratorio di Ricerche Medievali Émile Bertaux, il Circolo Duns Scoto e Nuvla onlus, e consiste in un itinerario tematico che sabato 17 marzo 2018 dal Complesso Basilicale di Cimitile si muoverà fino a Pago del Vallo di Lauro (Pernosano), dove si custodisce nascosta la bella Chiesa di Santa Maria voluta dal Principe Landolfo di Capua, fino a inerpicarsi, domenica 18 marzo 2018, sulle colline di Avella e di Roccarainola, nei rispettivi castelli sorti a guardia del territorio.
PROGRAMMA
Sabato 17 Marzo
Ore 10,00 Visita al Complesso delle Basiliche Paleocristiane, via Madonnelle, Cimitile-Na.
Ore 16,00 Visita al Complesso di Santa Maria in Pernosano, via Libertà, Pago del Vallo di Lauro-AV.
Domenica 18 Marzo
Ore 10 Raduno presso il SIAT - Sportello Informazione ed Accoglienza Turistica di Avella, Palazzo Baronale, Piazza Municipio - Visita al Castello di Avella, via dei Normanni, Avella-AV. Ore 12,00 Visita al Castello di Roccarainola, via Vicinale Materno, Roccarainola-Na.
Prenotazione obbligatoria al numero 081.010.35.35 o via e-mail unit@nuvla.it.
Contributo organizzativo 10€ a persona, compreso biglietto di ingresso ove richiesto. Bambini e ragazzi con meno di 18 anni 2€.
Per seguire l'evento clicca qui !